slider
slider
 Home  /  Il Lago  /  Storia  /  Dal 1950 al 1990

Lago di Garda: dal 1950 al 1990

1951 In settembre viene organizzata, con partenza ed arrivo a Gargnano, la prima edizione della regata velica delle "Centomiglia"

1953 Al Vittoriale di Gardone riviera si apre il museo dannunziano
Una violenta grandinata invernale rovina il raccolto delle olive sul Garda. I danni assommano a più di 400 milioni di lire
In alcuni paesi del lago (fra cui Limone) aprono i primi camping

1958 Si organizza per la prima volta a Salò l' "Estate musicale Gasparo da Salò"

1959 Prendono avvio i lavori per la realizzazione del bacino idroelettrico della Valvestino

1960 Termina la costruzione della galleria scolmatrice Adige-Garda, finalizzata ad evitare le piene dell'Adige. Il lago straripa provocando danni soprattutto nei paesi dell'alto lago.

1961 Durante l'inverno la mosca olearia distrugge il raccolto delle olive sul Garda. Danni analoghi si registreranno negli inverni 1964-65 e 1984-85

1962 Si inaugura a Malcesine la funivia del Monte Baldo

1968 Nel corso degli anni e in quelli immediatamente successivi nella regione gardesana sei zone (di cui una bresciana, due bresciano-veronesi, due veronesi e una trentina) ottengono il riconoscimento di zone di produzione vinicola a "denominazione di origine controllata"

1971 Sul Monte Baldo vengono istituite due Riserve naturali integrali (la Lastoni-Selva Pezzi e la Gardesana Orientale, in comune di Malcesine)

1972 In continuità con il "Comitato permanente di coordinamento" esistente fin dal 1955, si costituisce la Comunità del Garda aggregazione volontaria di 71 comuni (quelli rivieraschi e dell'entroterra gardesano più altri delle province di Brescia, Mantova, Verona e Trento e gli stessi comuni capoluogo). Fanno parte della Comunità anche le Province e le maggiori istituzioni pubbliche provinciali e sub provinciali. Scopi dell'ente sono la difesa del patrimonio naturale, la razionalizzazione delle infrastrutture viarie, la disciplina della navigazione lacustre, la promozione culturale e turistica della regione. Nel 1984 l'attività svolta dalla Comunità sarà riconosciuta in un Protocollo interregionale d'intesa da parte delle Giunte della Regione Lombardia, della Regione Veneto e della Provincia Autonoma di Trento. Sulla base di questo documento verrà istituita quattro anni dopo l' "Autorità interregionale per il Garda", una Conferenza periodica dei presidenti dei due enti regionali lombardo e veneto e di quello provinciale trentino

1973 Vengono istituite le Comunità Montane dell'Alto Garda Bresciano e del baldo, ciascuna comprendente nove comuni

1974 E' costituito il Consorzio "Garda Uno": due anni dopo cominciano i lavori per la costruzione del collettore del Garda. Nel 1981 entrerà in funzione l'impianto di depurazione di Peschiera al quale negli anni seguenti saranno via via collegati i paesi della sponda veronese e bresciana

1975 Apre nei pressi di Peschiera il parco divertimenti "Gardaland"

1976 Forti scosse di terremoto, che durano nove secondi e hanno epicentro fra il Baldo e Rovereto, provocano lesioni agli edifici in alcuni centri dell'alto lago, in particolare a Riva

1978 Entra in funzione l'emittente televisiva Radio Tele Garda
Viene istituito il "Consorzio di tutela dell'olio extravergine d'oliva del Garda - Riviera degli Olivi"

1980 Si svolge a Torbole il primo campionato europeo di windsurf. Tre anni dopo, sempre a Torbole, si disputerà il primo campionato mondiale

1981 In maggio cessa definitivamente la sua attività il cotonificio di Campione. Si apre il dibattito sul futuro del complesso formato dalla fabbrica e dal villaggio operaio

1982 La stampa annuncia la scoperta di una proteina anomala nel sangue di alcuni limonesi. L'argomento sarà oggetto di studi e convegni (organizzati nella stessa Limone) che chiariranno i caratteri dell' "apoproteina A-1 Milano" e la sua capacità di protezione contro l'arteriosclerosi

1985 Viene inaugurato il nuovo Palazzo di giustizia di Salò
Per iniziativa della Comunità Montana Alto Garda Bresciano viene recuperata all'attività produttiva la limonaia nella località "Prato della fame", sulla riva del lago, in comune di Tignale

1986 La Regione Veneto adotta un Piano territoriale regionale di coordinamento nel quale - riprendendo progetti formulati sin dagli anni Settanta - si prevede l'istituzione di un Parco del Baldo

1988 Inizia la sua attività il "Settore ricerche idrobiologiche e ambientali" di Riva

1989 In gennaio, un incendio distrugge 800 ettari di bosco a Tremosine
Entra in funzione il primo "battello spazzino" nell'alto lago bresciano
Il 15 settembre il territorio della Comunità montana dell'Alto Garda bresciano - comprendente i comuni da Salò a Limone - diventa parco per legge regionale

1990 L'Osservatorio di Salò registra il minimo storico del livello del lago

counter