slider
slider

I laghetti intermorenici e le zone umide del Lago di Garda

La Riserva Naturale di Castellaro Lagusello

Castellaro Lagusello è un meraviglioso esempio di connubio tra l’ambiente naturale e quello modificato dall’uomo; infatti il piccolo borgo, il lago, i campi coltivati, i boschi, si uniscono mirabilmente in un paesaggio tra i più belli che si possano ammirare sulle colline moreniche gardesane.
Il territorio di Castellaro Lagusello è Riserva Naturale della Regione Lombardia.

Castellaro LaguselloBorghetto sul Mincio
 
Il Parco del Mincio

Il Mincio, emissario del lago di Garda, confluisce nel Po dopo circa 70 Km. Zone umidell Redone, che costituisce ancora oggi il reticolo drenante del nostro territorio, si immette a destra nel fiume Mincio, a sud di Ponti sul Mincio.
Zone umide. Nei diversi tratti del fiume incontriamo diversi paesaggi, tra questi quello collinare dove si alternano rilievi morenici, superfici pianeggianti ed aree umide.
Il Parco Regionale del Mincio è classificato come parco fluviale e comprende anche i Comuni di Ponti sul Mincio, Monzambano, Volta Mantovana.

L’Avifauna

Interessante l’avifauna, con la presenza dell’airone cinerino, airone rosso, nitticora, tarabuso, garzetta e anatidi come il germano, l’alzavola e la marzaiola, nelle zone umide.
Il territorio gode di un microclima particolarmente mite che sfrutta il lento rilascio del calore immagazzinato dal bacino del Garda in estate, per tutto il periodo invernale. Questo fenomeno favorisce lo svernamento di molte specie di uccelli che difficilmente si trovano a queste latitudini.
Le Colline Moreniche del Garda rappresentano altresì un importante crocevia migratorio per molte specie di falconiformi in particolare il Falco Pecchiaiolo, la Poiana ed altri che, percorrendo valli alpine, si incanalano in una importante rotta pedemontana transitando sulle colline moreniche del basso Garda per disperdersi poi nella Pianura Padana.
È evidenziata in questo territorio una notevole presenza di molte specie considerate importanti indicatori ambientali come: Gruccioni, Upupa, Rondine, Assiolo, Torcicollo, Pigliamosche, etc.; specie insettivore per eccellenza che vivono solo in ambienti non contaminati.

SITI ARCHEOLOGICI, STORICI E MUSEI

Abitato in tempi antichissimi, dall’Era Neolitica, il territorio offre, nella struttura urbanistica dei suoi paesi, nelle opere d’arte, nei monumenti e nei musei, testimonianze tangibili dei popoli e degli avvenimenti che l’hanno attraversato.
Le mura e i torrioni, le ville e i castelli, le chiese, le strade tracciano scenari di un palcoscenico magico, su cui sono visibili le orme lasciate da Etruschi, Galli e Romani, dove s’innalzano i campanili della fede cristiana e dove campeggiano i castelli e le eleganti dimore dei nobili.
Agli aspetti ambientali naturalistici, si affiancano aspetti storici e culturali di notevole interesse legati sia alle vicende che qui si svolsero in epoca risorgimentale sia alle lontane origini della sua popolazione.

I PARCHI NATURALISTICI E I GIARDINI

Volta MantovanaNel territorio sono presenti alcuni splendi parchi e giardini, veri e propri esempi di come l’uomo possa interpretare e valorizzare la natura. Un parco che si estende per centinaia di migliaia di metri quadrati, dove la vegetazione autoctona e non offre al visitatore uno splendido e suggestivo spettacolo, un giardino all’italiana dove il connubio tra soluzioni architettoniche e la vegetazione crea un ambiente di magica suggestione.

 
I PARCHI ACQUATICI

Esistono inoltre parchi acquatici dove si può balneare e praticare attività salutistiche o trascorrere una giornata in totale relax.
Questi luoghi sono dotati di vari servizi compresa la ristorazione, in modo da consentire una gradevole permanenza.

counter