slider
slider
 Home  /  Cosa fare  /  Enogastronomia  /  Il tartufo

Il Tartufo del Garda

TartufoLa gastronomia gardesana si è recentemente arricchita di una preziosa riscoperta: il tartufo, che i cercatori trovano sia nelle regioni della montagna – Alto Garda bresciano e il Monte Baldo – sia delle colline moreniche del Garda. Presente in tutte le specie commestibili, il tartufo è particolarmente apprezzato anche sul Garda, nelle sue varietà più diffuse e conosciute.

Il tartufo nero pregiato ha profumo gradevole ed intenso ed è di ottima digeribilità per cui è uno dei più apprezzati, secondo solo al tartufo bianco pregiato.

Ha dimensioni variabili tra quelle di una noce e quelle di una mela ed ha un aspetto tuberiforme; in genere matura da novembre a marzo.

Di minor pregio ma alquanto diffusi nella ristorazione sono il tartufo nero d’estate o scorzone e la trifola nera, il tartufo nero d’inverno.

Il tartufo bianco pregiato è la specie più nota ed apprezzata in Italia.

Presente anche sul lago di Garda è, tra i tartufi commestibili, quello che raggiunge le dimensioni maggiori e presenta forma da tondeggiante a tuberiforme irregolare.

La sua corteccia è liscia e di colore bianco-giallastro; ha un aroma intenso e gradevole ed una polpa tenera e di facile digeribilità.

Lo si trova in genere da ottobre a dicembre.

counter