slider
slider
 Home  /  Cosa fare  /  Piazza dei Signori

Piazza dei Signori

Comune: Verona

Piazza dei Signori è soprannominata il “salotto di Verona”, per la bellezza dei suoi scorci e dei palazzi che vi si affacciano. In epoca medievale rappresentava la sede del potere civile, in contrapposizione alla vicina Piazza delle Erbe, sede per eccellenza delle attività commerciali della città.

Alla fine del XII secolo fu costruita la prima sede del Palazzo del Comune, dal caratteristico paramento murario in tufo e mattoni, dalla pianta quadrata e con quattro torri angolari, di cui oggi sopravvivono la Torre dei Lamberti e il “torrazzo”che aveva il prospetto principale su Piazza delle Erbe. Nel corso dei secoli assunse svariate funzioni: durante la dominazione veneziana, quando divenne luogo dell’amministrazione della giustizia, assumendo il nome di Palazzo della Ragione, ospitò poi uffici dei notai, dei giudici, uffici fiscali e dei dazi. Nel cortile interno, detto di Mercato Vecchio, si teneva il mercato di farine e granaglie.

Tra XIII e XIV secolo vennero edifica altri palazzi, che furono le prime dimore dei signori di Verona e che diedero così il nome alla piazza stessa. Il primo palazzo, edificato da Cansignorio della Scala sulle fondamenta di quello del capostipite Alberto I, fu trasformato in epoca veneziana in Palazzo del Capitano Veneto. Lungo il lato destro, si trova quello che tradizionalmente fu la reggia di Cangrande I della Scala, poi sede del Palazzo del Governo e del Podestà, oggi sede della Prefettura e degli uffici di rappresentanza della Provincia. Sul lato sinistro si trova invece il Palazzo del Consiglio, con la splendida Loggia rinascimentale, costruito come nuova sede per le riunioni del Consiglio cittadino nell’ultimo ventennio del XV secolo, rappresenta il primo esempio di architettura rinascimentale della città.

Al centro della piazza è collocato il monumento a Dante Alighieri, motivo per cui la piazza è detta anche piazza Dante. La statua, che risale 1865, rappresenta il desiderio di unità e indipendenza della popolazione di allora, e vuole essere poi un omaggio al sommo poeta che trovò ospitalità a Verona durante il suo esilio.

Contatti
Piazza dei Signori
Piazza dei Signori, 37121 Verona VR, Italia
counter