slider
slider

Torri del Benaco: Berengario e gli Scaligeri

Le prime testimonianze della presenza dell'uomo sul territorio di Torri del Benaco risalgono al II millennio a.C. Si tratta di ceramiche attribuibili all'età del bronzo, rinvenute durante gli scavi fatti nel centro storico del 1978. Successivamente Torri (Tulles) entrò a far parte dell'Impero Romano nel I secolo d.C; in seguito alla sua caduta si susseguirono le popolazioni dei Goti, dei Longobardi e dei Franchi e degli Ungari. Successivamente passarono le truppe del Barbarossa e, in seguito alla venuta degli Scaligeri a Verona, venne fortificata la darsena del porto e ricostruito il castello sulle antiche rovine. Nel 1405 Torri passò sotto la Repubblica di Venezia, e nel XVIII sbarcarono nelle sue acque le truppe napoleoniche che si scontrarono con gli austriaci. Nel 1866 il territorio entrò a far parte del Regno d'Italia: in quel periodo le attività prevalenti erano l'agricoltura e la pesca, oltre che le attività negli agrumeti. Di grande interesse storico-culturale è il Castello Scaligero – risalente agli ultimi anni della dominazione scaligera nel 1383 – che aveva una funzione principalmente difensiva e militare, e che oggi ospita il Museo del Castello Scaligero.

Scheda
Contatti
Torri del Benaco: Berengario e gli Scaligeri
37010 Torri del Benaco VR, Italia
counter